Ennio Favero eletto Presidente della FIVL
Un atto dovuto per un personaggio sopra le righe
Quando tre anni fa mi candidai al Consiglio FIVL, mai avrei immaginato che ne sarei diventato Presidente, accettando di assumere un carico di responsabilità così ampio. Eppure la vita è sovente molto imprevedibile ed oggi mi trovo ad assumere questo importante ruolo con un forte senso del dovere. I consiglieri eletti, come da modifica allo statuto approvata lo scorso 18 febbraio, hanno deciso di affidarmi la Presidenza FIVL. É mia convinzione che ognuno di loro avrebbe avuto requisiti altrettanto validi ed ho accettato la carica, perché sono certo che con un Consiglio forte, competente e coeso avrò tutto il necessario sostegno. Il motivo per cui sono qui ora, lo stesso requisito per cui il Consiglio mi ha eletto, è la mia totale estraneità a tutte le dispute, a tutti i contrasti passati, unita al fatto che non ho alcun interesse in gioco in ambito volo libero. Tutto ciò fa di me il rappresentante idoneo in questo particolare momento. In tutti i componenti del Consiglio c’è il desiderio di provare a sfruttare il cambio di gestione in seno all’AeCI allo scopo di ricostruire una collaborazione con l’ente o, quanto meno, di riavere serenità nei rapporti. Lo stesso desiderio che i soci FIVL, presenti in Assemblea a Bologna, hanno espresso per la continuazione del lavoro della nostra associazione di piloti. Sono un buon pilota di deltaplano, adoro volare per piacere, nulla più, le mie competenze sono molto limitate, lo so … ma sono assolutamente certo di iniziare un percorso con il sostegno di un Consiglio straordinario, con persone molto competenti, ricche di esperienza e in possesso di conoscenze e contatti che saranno utilissimi al nostro lavoro. Persone che riportano nel Consiglio nuove energie ed iniziative importanti, che tutti i piloti di Volo Libero avranno modo di apprezzare. Non è questo il momento di fare anticipazioni, ma sono sicuro che il tempo mi darà ragione. Personalmente tendo a lavorare sempre e solo per il “dare”, convinto che prima o poi tutto ritorna indietro aumentato: questo sarà quello che cercheremo di fare tutti insieme nei confronti di tutte le realtà del volo italiano. Collaborare, sostenere iniziative, riallacciare rapporti, il tutto per far sì che “volare” torni ad essere una passione da svolgere con serenità a tutti i livelli, dalle competizioni, al puro divertimento, passando per le scuole ed i club. Un sogno? Certo!!! Provare a fare un simile percorso è una sfida che sento essere molto impegnativa, anche alla luce del lavoro che persone di cui nutro grande stima hanno fatto nei lunghi anni di attività della “nostra” associazione: un enorme lavoro che ha fatto sì che oggi siamo ancora qui (forse unica presenza associativa in ambito volo), vivi e vitali a provare a migliorare le cose. Concludo con una riflessione: come i piloti si riuniscono in club per affrontare la gestione di una zona di volo e fare attività varie, così loro si associano a FIVL e delegano noi del Consiglio a gestire questioni ad un livello più alto. Questo compito ci carica di una grande responsabilità, che i nuovi consiglieri ed io sentiamo molto. Avremo bisogno anche dell’appoggio e delle indicazioni provenienti da ogni parte. Più breve di così non potevo ... Un cordiale saluto ed un augurio: fantastici voli a tutti!!! Favero Federico Ennio Presidente asd FIVL Associazione Nazionale Italiana Volo Libero Il Consiglio Direttivo asd FIVL
Evento di volo
Deltasauri 2018
Che ne dite se ci andiamo?

I piloti de Le Ratevuloire

Magic Team de Le Ratevuloire

alberto gronda

l'informatico

Dotato di un discreto senso dell'humor non perde l'occasione per dimenarsi dentro il trapezio del suo t2c. Pare l'abbiano visto in volo mentre spostava l'imbrago da un montante all'altro. Probabilmente il suo dondolare dipende dal disordine politico che contraddistingue la sua corrente partitica.

Pantera

Una leggenda

Una leggenda. Detto il pescatore. Ha raccontato piu' fandonie lui di un pescatore. Non ultima avere visto gli occhiali di un pilota di un 747

Piero Antonello

animalunga

Ha piu' successo con le donne che con il volo. Il motivo pare siano le sue mani mastodontiche che lasciano presagire qualcosa. Segno distintivo del pilota riconoscibile anche con il casco gli occhiettini tristi da uccellino.

Bob e Sghebi

gli amiconi

Bob e' un maestro del lavoro manuale, Sghebi un mostro di intelligenza. In coppia fanno una montagna di ignoranza perche' spesso si scambiano di ruolo. Bob si mette a spiegare di radar e Sghebi descrive l'ultimo mobile in noce appena fatto.

Frenk

testadura

Pilota eccelso negli anni 80, attualmente non c'e' peggior sordo di un sardo che non vuole sentire. E' in pensione ma fa finta di niente.

Freddy

lo svizzero

Il grande vecchio con lo spirito da grande giovane. Sono nate prima le ratevuloire oppure il nostro svizzero?

Mariolino

Non vuole comparire nei social ma per sta volta porta pazienza. Mingherlino ma tosto pilota canavesano. Pare sia cosi' per la quantita di vino che produce. E' astemio ma ne respira tanto di mosto.

Ennio Favero

IL PRESIDENTE

Il presidente/segretario, mister 200 km, il pilota fatto coraggio e positivita'. Umano o alieno? Umano se alza le spalle, alieno se ti accoglie con un ciao meraviglia anche se sei un cesso.

Ago

l'orefice

Nel volo e' preciso come un orologio svizzero. Non tutto quello che tocca e' oro. A volte tocca un muretto e si spacca. In aria e' una certezza.

Luca

figlio di Ago

Tale il padre tale il figlio. Direi addirittura meglio. Staremo a vedere.

Pennacchio e David

chi l'ha visto?

Presidente ritorna. Ti amiamo lo sai. Senza di te non e' la stessa cosa.

Luis

Panterino

Fratello di Pantera. Lui le spara meno grosse ma non sta mai zitto. Logorroico ma competente. Sembra molto serio, ma quando in volo lo senti fare il verso del cuculo, pensi che sia nel suo nido.

Marco

Mraccrocchio

Pilota eclettico e variegato. Mostro di tecnica hardware, lo amiamo per avere dato alla vita la simpaticissima Noemi

Stefano

Il Pilota

Pilota di tutto e mi fermo qui.

Juri

Il negro

Lavora con i neiru e vola con i bianchi. Figlio di una vecchia generazione di deltaplanisti gli da le paste come fosse su un elicottero.

Ardix

L'alter ego di Kavia

E' l'ultimo parapendista di casa nostra particolarmente agguerrito e competitivo. Oramai lo conoscono tutti e lo stimano.

Kavia

L'uomo uccello

Non ho parole. Per avere sue notizie andate in rete su Wikipedia

I Guoli

Roberto e Alberto

I Guoli fanno a gara con gli Ago per somma di voli. Il prossimo anno ne vedremo delle belle.

Micbotard

Il padre le rate le ha fatte nascere, lui le continua. La ganerazione di volatili non si ferma piu'.

RATAMOAI

L'ultimo arrivato

I moai sono statue che si trovano sull'Isola di Pasqua. Nella maggior parte dei casi si tratta di statue monolitiche, cioè ricavate e scavate da un unico blocco di tufo vulcanico; alcune possiedono sulla testa un tozzo cilindro (pukao) ricavato da un altro tipo di tufo di colore rossastro, interpretato come un copricapo oppure come l'acconciatura un tempo diffusa tra i maschi. Ora grazie al nostro Luis Panterino anche Leratevuloire hanno il loro Moai. Chissa' quante risate si fara' vedendoci atterrare. E quante facce brutte fara' sentendo i nostri sproloqui.

cedro

cedrone il pilota terrone

Fino a quando abitava da noi al nord tutti i giorni volabili si presentava in decollo. Poi un movimento politico ha promesso il reddito di cittadinanza e l'amico Cedro ci ha salutati sbeffeggiandoci. Il Presidente sapendo che le promesse elettorali sono simili a quelle dei marinai, ha pensato di riscriverlo al Club delle Ratevuloire sicuro di un suo ritorno. Cedro ritorna noi ti aspettiamo. Ci manchi

Michele

Volo e palestra

Michele e' un personaggio verace e simpatico. Si e' avvicinato al volo dopo una vita di lavoro e donne. Ora divide le giornate tra volo e palestra.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information